Anteprima Capua Festival Eventi

Antonella Ruggiero al Capua Festival

Antonella Ruggiero per Capua Festival

Dopo il concerto di Noa, un altro bellissimo appuntamento per l’anteprima del Capua Festival con un’altra voce straordinaria

Secondo appuntamento con l’anteprima del Capua Festival, l’evento voluto e finanziato dalla Regione Campania, realizzato da Scabec, in accordo con il Comune di Capua al Teatro RicciardiIn esclusiva Antonella Ruggiero feat. Claudio Romano Quartet in concerto.  Opening Act: Eleviole?

Presentazione della compilation “Del Femminil Sentire”: 12 brani di cui 7 inediti, scritti, pensati e realizzati per il progetto culturale del Capua Festival, con le voci di Mama MarjasAntonella Ruggiero, Giovanna Panza, Francesca Incudine, Mujeres CreandoElevioleTeresa De Sio, Agnese Valle, Myriam LattanzioMaria Pia De Vito & Large Vocal Ensemble Burnogualà e Maria Cinzia Mirabella, con la produzione artistica di Gabriella Rinaldi

Artista dal repertorio eterogeneo per cultura e provenienza, Antonella Ruggiero si distingue per un’elevata estensione vocale, che le permette di passare dal registro pop a quello lirico di soprano leggero, passando per la musica sacra, jazz, soul, blues, musica popolare, tango, rock’n’roll, musica corale e bandistica, musica classica e contemporanea.
È stata tra i membri fondatori nel 1975 del gruppo dei Matia Bazar, a cui ha dato il nome e con cui ha raggiunto la fama in Italia e nel mondo. Nel 1996 inizia la propria carriera da solista.

Venerdì 1 novembre 2019

Platea: € 15,00
Galleria e Palchi: € 10,00

Inizio spettacolo ore 20:00

Acquista il bilgietto 

Biglietteria: tel. 0823 963874 (Teatro Ricciardi)

Please follow and like us:
error
Anteprima Capua Festival Eventi

Anteprima del Capua Festival

Incontro con NOA

Auditorium Martucci di Capua – Liceo Musicale Luigi Garofano


 

Forte intesa tra la Regione Campania e il Comune di Capua nella realizzazione di iniziative che esaltano la prestigiosa storia della bellissima città campana.

Il Presidente della Regione Vincenzo De Luca sta lavorando alla realizzazione di idee e progetti che possano riportare turismo e visitatori nella città dove è nata la lingua italiana come nelle più rosee prospettive dei cittadini di Capua. Sono tante ed importanti infatti le iniziative previste per Capua nel 2020.

Si comincia con un vero e proprio festival internazionale, di cui tra ottobre e novembre si svolgerà una speciale anteprima, a cui stanno lavorando il Comune di Capua e la Regione Campania attraverso la Scabec, sotto la direzione artistica di Gabriella Rinaldi.

La manifestazione voluta fortemente dalla Regione Campania, realizzata da Scabec, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Provincia di Caserta, è stata l’occasione per l’Amministrazione Branco, di mettere in rete la collaborazione di diversi enti e associazioni che operano attivamente nel territorio per il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico-culturale della città:

Arcidiocesi di Capua, Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli, Museo Provinciale Campano, Capua il Luogo della Lingua festival, Liceo Musicale Luigi Garofano, Teatro Ricciardi, Napoli da ora in poi, Capua Sacra, Pro Loco di Capua, Touring Club Italiano, nell’ottica di promuovere forme di cittadinanza attiva finalizzate ad ottenere un miglioramento della qualità dell’offerta turistica e il suo ammodernamento e visibilità e fruibilità da parte di visitatori e turisti.

Il Capua Festival è un progetto pensato e dedicato alla città di Capua per riscoprire luoghi, passato e valori dell’antico capoluogo della Terra di Lavoro che con una storia di oltre ventotto secoli è stata città osca, etrusca, sannita e romana; un contenitore culturale dove il viaggio immaginario “Del Femminil Sentire” – tema di questa prima edizione – racconta attraverso lo sguardo, le voci e le sensibilità di artiste diverse, una storia che nasce dal mito delle Matres Matutae ospitate nel Museo Provinciale Campano e da esso prende voce e corpo nella narrazione contemporanea.

L’attesissima star dell’anteprima del Capua Festival è Noa, la famosa artista israeliana da tempo regina e ambasciatrice di una musica senza confini, che con i Solis Strings Quartet e il chitarrista Gil Dor, sarà in concerto domenica 20 ottobre ore 20,30, presso il Teatro Riccardi di Capua, con il suo live “Letters to Bach from Napoli“.

 

anteprima capua festival

Un concerto speciale in cui Noa riprende 11 brani strumentali di Johann Sebastian Bach e li arricchisce con sue parole e testi in inglese ed ebraico. Lo spessore e la magia della sua voce si fondono con la maestria dei Solis String Quartet, attraverso una raffinata rilettura in omaggio al grande compositore tedesco e alla canzone partenopea.

NOA con  GIL DOR e SOLIS STRING QUARTET

Teatro Ricciardi Largo Porta Napoli, Capua

Platea: € 15,00

Palchi: € 10,00

È possibile acquistare i biglietti del concerto presso la biglietteria del Teatro Ricciardi oppure on line aggiungendo il prezzo della prevendita:

Boxol.it

 Biglietteria: tel. 0823 963874 (Teatro Ricciardi)

Lunedì 21 ottobre alle ore 10,30 la cantante sarà, invece, ospite di un laboratorio/intervista condotto da Gabriella Rinaldi dal titolo “Voce & Canto. La voce pensata”, presso l’Auditorium Martucci nella Chiesa francescana del Gesù Gonfalone sede oggi del Liceo Musicale Luigi Garofano di Capua (via Pier della Vigne).

Una ricerca sul processo creativo dell’emissione vocale, aperto al pubblico fino ad esaurimento posti, e dedicato in particolare agli studenti.

Antonella Ruggiero, con un concerto in programma il 1 novembre, sarà l’ospite del secondo appuntamento dell’anteprima del Capua Festival, insieme all’opening act dell’esordiente Eleviole.

Nel corso della serata verrà presentato un altro tassello importante del festival, la compilation “Del Femminil Sentire”: 12 brani di cui 7 inediti, scritti, pensati e realizzati per il progetto culturale del Capua Festival, con le voci di Mama Marjas, Antonella Ruggiero, Giovanna Panza, Francesca Incudine, Mujeres Creando, Eleviole, Teresa De Sio, Agnese Valle, Myriam Lattanzio, Maria Pia De Vito & Large Vocal Ensemble Burnogualà e Maria Cinzia Mirabella, con la produzione artistica di Gabriella Rinaldi

Please follow and like us:
error
Laboratori

Presentazione Laboratori 2019/20 di Capua il Luogo della Lingua…

Presentazione Laboratori 2019/20 di Capua il Luogo della Lingua festival

É stato un primo incontro conoscitivo con i docenti dei nostri Laboratori che da novembre a maggio si terranno da Cose d’interni.

Domenica 13 ottobre a Capua da Cose d’interni abbiamo presentato i
LABORATORI 2019/20 in collaborazione con Capua il Luogo della Lingua festival che si svolgeranno da novembre 2019 a maggio 2020

Tre laboratori per indagare sul sé:

Marilena Lucente ci ha parlato del
Laboratorio di scrittura, ormai giunto al suo decimo anno sotto l’egida del nostro Festival,

Teresa Perretta ci ha parlato del laboratorio di teatro-terapia “I teatri del sè”, al suo secondo anno a Capua,

e infine la novità di questa stagione il laboratorio di arte “Le creative esperienze” a cura di Angelo Lagnolo Maisto che, momentaneamente assente, stasera é stato con noi in video.

La scrittura, la recitazione, l’arte, sono strumenti per accogliere, confrontare, comunicare e produrre, eventualmente, un possibile cambiamento nel personale modo di sentire e di guardare.

Tre laboratori, con professionisti, che ci aiuteranno a conoscere, a ricordare, ma anche a confessare i propri non detti, per fissare davanti agli occhi la più intima espressione di sé, degna solo del proprio sguardo.

Presto fisseremo un incontro di prova per ciascun laboratorio.

A Capua, sempre più capoluogo culturale della provincia di Caserta.

Please follow and like us:
error
RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter
Instagram